• Immagine che mostra WHV Australia:cosa fare appena arrivati
    Australia

    WHV: Cosa fare appena arrivati

    Se avete scelto di viaggiare per l’Australia con il visto Working Holiday, ci sono delle prime essenziali questioni burocratiche che bisogna svolgere per poter proseguire il resto della vostra avventura, e far si che la vostra permanenza in Australia vada per il meglio.

    Nei primi giorni, oltre ad adattarvi al jet lag, dovete necessariamente effettuare delle pratiche in modo che, per il resto del vostro visto, avete tutte le documentazioni necessarie per poter viaggiare e lavorare a spasso per il continente. 

    In questo articolo ho raccolto tutte le informazioni in merito e, se volete vivere la vostra esperienza al massimo, le prime faccende sono:

    • Sim Telefonica
    • TFN (Tax File Number)
    • Bank Account
    • Superannuation
    • Medicare

    La Sim Telefonica

     

    Le sim telefoniche straniere in Australia non dispongono di copertura; per questo motivo sarà essenziale procedere ad acquistare una nuova sim che vi consentirà di avere un numero telefonico con il quale telefonare, inviare messaggi ed avere un servizio data per l’accesso ai servizi web.

    In Australia ci sono diverse compagnie telefoniche che garantiscono servizi diversi; non esiste una compagnia telefonica che abbia copertura di segnale ovunque in Australia (se vi trovate nell’outback sperduto dimenticatevi il segnale!).

    Tra le compagnie piu’ importanti troviamo:

    Tutte queste compagnie offrono dei piani tariffari prepagati che vanno dai 20 ai 50 dollari in base alle vostre esigenze (chiamate internazionali, traffico data internet, copertura di segnale) e tutte offrono chiamate e SMS illimitati all’interno del Paese.

    Le più diffuse tra queste sono Telstra e Optus e, in linea di massima, sono le compagnie che offrono anche la maggiore copertura di segnale all’interno del territorio.

    Per acquistare la sim telefonica vi basterà entrare in uno dei tantissimi negozi della compagnia telefonica che avete scelto presenti in tutte le città australiane.

    È necessario presentare il passaporto al momento dell’acquisto e l’operatore, al momento della vendita, procederà gratuitamente all’attivazione della sim.

    Per attivare la sim la prima volta sarà necessario scegliere il piano tariffario che più vi interessa ed effettuare il pagamento.

    A quel punto la vostra sim sarà attiva e pronta all’utilizzo.

    TFN - Tax File Number

    Il Tax File Number è un numero identificativo di 9 cifre che viene richiesto da tutti al momento dell’arrivo.

    Viene emesso dall’ATO (Australian Taxation Office) ed è indispensabile per lavorare.

    Come richiedere il TFN

    Il TFN può essere richiesto solo in Australia (non dall’estero) ed è possibile richiederlo una sola volta nella vita.

    Si richiede online al sito ufficiale dell’ATO e viene emesso entro 28 giorni dalla data di richiesta.

    Per richiederlo è necessario:

    • trovarsi nel territorio australiano
    • passaporto
    • indirizzo dove ricevere il vostro TFN (ostello, alloggio ecc..)

    Vi bastera cliccare su “Apply for a TFN” e seguire tutta la semplice procedura. Inserite correttamente tutti i dati relativi al vostro passaporto e l’indirizzo dove ricevere il TFN e, dopo che avete finito, non vi resta che attendere l’arrivo tramite posta.

    Bank Account

    Il conto corrente bancario è una delle cose fondamentali per il vostro soggiorno australiano.

    Attraverso il conto corrente è possibile:

    • Effettuare pagamenti tramite carta
    • Prelevare del contante agli ATM
    • Ricevere l’accredito del vostro stipendio
    • Richiedere ed effettuare altre operazioni bancarie e servizi (trasferimenti di denaro, bonifici ecc..)

    I gruppi bancari più conosciuti presenti in Australia sono:

    Tutti questi gruppi bancari offrono dei servizi utili come deposito, prelievo e pagamenti con carta in cambio di una piccola commissione mensile che si trattengono direttamente dal tuo conto corrente.

    Inoltre, forniscono un App scaricabile sul vostro smartphone dal quale potete gestire tutte le vostre operazioni bancarie e tenere sotto controllo le vostre spese e le vostre entrate.

     

    La tipologia di conto corrente può variare ed è anche possibile effettuare trasferimenti di denaro nel caso vogliate avere un conto per i risparmi (savings) ed un conto per le spese (cheque).

    Come aprire un Bank Account

    Aprire un conto corrente in Australia è una cosa molto semplice. Vi basterà andare in una delle tante filiali della banca che avete scelto e chiedere agli operatori; Questi ultimi vi spiegheranno in maniera molto semplice e chiara tutta la procedura da eseguire.

    Per aprire un conto corrente è necessario avere:

    • passaporto
    • indirizzo (ostello, alloggio, casella postale ecc..)
    • numero di telefono australiano

    La carta bancomat che verrà rilasciata, arriverà presso l’indirizzo che avete lasciato entro due settimane e poi sarà necessario procedere alla attivazione seguendo la semplice procedura contenuta assieme alla carta.

    Trasferire denaro sul conto corrente australiano

    Trasferire denaro da un conto corrente estero è possibile previo il pagamento di una commissione che può essere anche molto alta.

    Il metodo migliore che sento di suggerirvi per trasferire il vostro denaro dall’estero sul conto corrente australiano è quello di utilizzare Transferwise.

    Trasferwise è un servizio comodo ed affidabile che consente di trasferire denaro in maniera veloce e sicura da un Paese all’altro, limitando le spese di commissione al minimo.

    Attraverso questo sistema è possibile ottenere notevoli risparmi sulle commissioni e inviare denaro da una valuta ad un alta al tasso di cambio reale.

     Personalmente l’ho utilizzato più volte e lo trovo semplice ed efficiente. Provare per credere!

    Superannuation

    La Superannuation è il fondo pensionistico australiano. 

    Semplicemente è un conto corrente che dovete aprire nel quale il datore di lavoro è tenuto a versare i vostri fondi.

    Questi fondi possono essere prelevati per due motivi:

    • lasciate l’Australia definitivamente
    • avete raggiunto l’età pensionabile

    Aprire la Superannuation è relativamente semplice nel caso decidete di aprirla direttamente con la banca dove avete aperto il vostro conto corrente.

    Vi basterà andare in filiale e chiedere un conto superannuation oppure potete aprirla direttamente online tramite l’applicazione della vostra banca.

     N.B.: La Superannuation in Australia è un fondo privato non gestito dal governo. C’è ne sono di diverse tipologie e la banca con il quale deciderai di aprire questo conto ti suggerirà quale è il conto migliore da aprire in base alle tue esigenze.

    Medicare

    Per tutti i cittadini italiani che arrivano in Australia con un visto temporaneo come il Working Holiday è prevista una copertura sanitaria gratuita fino ad un massimo di 6 mesi consecutivi.

    Medicare è il nome del sistema sanitario australiano è, al vostro arrivo in Australia, potete sottoscrivere questa assicurazione che vi garantirà un copertura per varie tipologie di servizi medico-sanitari. Se volete sapere tutto ciò che la Medicare copre, vi lascio qui sotto il link in cui potete leggere ed approfondire i tipi di servizi.

    Per usufruire di questo servizio è necessario recarsi agli uffici Medicare con:

    • passaporto
    • tessera sanitaria italiana
    • indirizzo (dove vi arriverà la tessera australiana)
    • copia cartacea del visto

     

    Al momento della sottoscrizione vi verra rilasciata una carta con il vostro numero di tessera che potrete utilizzare da subito nel caso di bisogno (speriamo di no!)

    Conclusioni

    Durante i primi giorni di permanenza in Australia, oltre ad abituarvi al Jet-Lag, dovete sbrigare alcune pratiche burocratiche indispensabili per la vostra permanenza in Australia.

    Il mio consiglio è quelle di farle il più presto possibile approfittando del periodo di adattamento e scoperta della nuova vita australiana.

    Tra le cose necessarie abbiamo visto:

    • la sim card: necessaria per avere il traffico dati internet ed un contatto telefonico con amici, parenti e datori di lavoro
    • il TFN: necessario per poter lavorare regolarmente in Australia
    • bank account: necessario per trasferire il vostro denaro, effettuare le operazioni bancarie ed avere l’accredito del vostro stipendio
    • superannuation: il fondo pensionistico nel quale i vostri datori di lavoro verseranno i vostri fondi.
    • Medicare: indispensabile ogni volta che si viaggia per sentirsi sempre sicuri e coperti in caso di eventualità

    Una volta terminate queste pratiche potrete procedere ad impostare la vostra nuova vita tra viaggi e lavoro.

     LEGGI ANCHE: “Come trovare lavoro in Australia”

     Mi auguro che questi consigli siano stati utili e pratici. Se hai domande o curiosità scrivili pure nei commenti!

     Se sei alla ricerca del miglior volo per partire compara i prezzi e trova il miglior volo per te! Compila il form qui sotto e scopri i vantaggi!

    Se l’articolo ti è piaciuto e lo hai trovato utile ed interessante condividilo sui social con i tasti a fine articolo.

    Puoi seguirmi sui social per scoprire le mie avventure!

    Grazie per il tuo supporto!

    Gabriele Solitro
    Gabriele Solito
    Founder and Author of State209
  • Working Holiday Visa per l'Australia
    Australia

    Working Holiday Visa Australia

    Il Working Holiday Visa (WHV) è una tipologia di visto che viene rilasciata dal governo australiano con il quale è possibile entrare nel territorio australiano.

    È una delle tipologie di visto più richieste dai giovani che vogliono vivere un’esperienza di vacanza-lavoro in Australia.

    Continuando la lettuta di questo articolo scoprirai:

    • Cosa è un Working Holiday Visa
    • Perché scegliere Working Holiday Visa
    • Chi può richiederlo
    • Come richiederlo

    Cosa è un Working Holiday Visa

     

    Il Working Holiday Visa è un visto temporaneo che si richiede online al governo australiano, che ti da la possibilità di viaggiare, lavorare e studiare in Australia.

     Le caratteristiche principali di questo visto sono:

     

    • Ha una durata di 12 mesi che vanno a decorrere dal momento del primo ingresso nel Paese
    • Può richiedere il visto chi ha un età compresa tra I 18 ed I 31 anni non compiuti
    • È possibile richiederlo una sola volta nella vita
    • Dà la possibilità di lavorare full-time o part-time per un massimo di 6 mesi per lo stesso datore di lavoro
    • Studiare per un massimo di 4 mesi
    • È possibile ottenere un secondo ed un terzo anno di visto se si sono rispettate determinate condizioni durante gli anni precedenti di visto (ne parlerò meglio più avanti)

    Il visto è composto da due sottoclassi diverse in base alla nazionalità dei richiedenti che sono:

     

    • Sottoclasse 417: Regno Unito, Canada (fino a 35 anni), Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Italia, Giappone, Malta, Paesi Bassi, Norvegia, Repubblica d’Irlanda (fino a 35 anni), Repubblica di Cipro, Repubblica di Corea, Svezia, Taiwan
    • Sottoclasse 462: Argentina, Bangladesh, Cile, Indonesia, Malesia, Polonia, Turchia, Thailandia, Uruguay, Stati Uniti

    Durante tutta la durata del visto è possibile entrare ed uscire dal Paese tutte le volte che lo si desidera senza alcun tipo di restrizione.

     

    Il WHV ha la possibilità di essere rinnovato per ulteriori 12 mesi se si sono rispettati alcuni requisiti fondamentali che sono:

     

    • aver svolto, durante il primo anno di visto, almeno 3 mesi di lavoro specifico* in aree regionali**designate dal governo australiano.
    • avere meno di 31 anni compiuti al momento della richiesta
    • Non essere stato condannato o perseguitato dalla legge australiana durante il primo soggiorno.

    Dal primo luglio 2019 è possibile ottenere anche un terzo anno Working Holiday Visa. 

    I requisiti affinché questo possa essere ottenuto solo i medesimi per ottenere il secondo anno; la sola differenza è che questa volta, durante il secondo anno di visto, bisogna aver svolto almeno 6 mesi di lavoro specifico in aree regionali.

     

    *Per lavoro specifico si intende tutte le tipologie di lavoro presenti nella lista ufficiale del governo australiano consultabile a questo indirizzo: 

    https://immi.homeaffairs.gov.au/visas/getting-a-visa/visa-listing/work-holiday-417/specified-work

     Allo stesso indirizzo è chiaramente scritto anche come calcolare la durata dei tre mesi di lavoro.

     N.B. Per lavoro specifico, la maggior parte delle persone svolge un lavoro nelle farm. 

    LEGGI ANCHE: Come trovare lavoro in Australia

     **Per quanto riguarda invece le aree regionali, invece, il governo australiano definisce “aree regionali” tutte le zone del Paese escluso le aree metropolitane di Melbourne, Sidney, Brisbane, Perth e Gold Coast.

     Per maggiore chiarezza ed informazioni specifiche vi consiglio comunque di consultare il sito ufficiale a questo indirizzo:

    https://immi.homeaffairs.gov.au/what-we-do/regional-migration/eligible-regional-areas

    Perché scegliere Working Holiday Visa

     

    Come abbiamo già visto il WHV è un visto temporaneo. 

    Chi decide di richiedere questa tipologia di visto solitamente è colui che decide di viaggiare e conoscere l’Australia e cerca un lavoro per sostenere i costi della sua esperienza.

    Comunemente questo tipo di viaggiatore è detto Backpacker ovvero viaggiatore con lo zaino, data dall’abitudine di questi ultimi a viaggiare e spostarsi con gli zaini durante la loro permanenza nel Paese. (Io sono uno di questi!)

     Tuttavia, questo è solo una parte di chi decide di vivere questa esperienza poiché  sempre più giovani scelgono questo tipo di visto per conoscere l’Australia e progettare una permanenza più lunga accedendo ad altri tipi di visti (sponsor, student, permanent ecc..) che danno la possibilità di costruirsi un futuro più duraturo nella terra dei canguri.

     Molti invece scelgono questo visto per prendersi il cosiddetto: Gap Year

     Il Gap Year è l’equivalente del nostro anno sabbatico. Nella cultura anglosassone, quando si finisce la scuola è in uso il gap year prima di scegliere se affrontare la vita adulta decidendo di continuare a studiare oppure andare a lavorare. Il WHV è un esperienza perfetta per questo tipo di decisione che ti permette di vivere un esperienza lontano da casa, conoscere il mondo e soprattutto te stesso.

    LEGGI ANCHE: Australia: tutte le informazioni generali

    Vuoi scegliere questo visto per la tua esperienza? Quali sono le tue motivazioni? Faccelo sapere nei commenti a fine articolo!

    Chi può richiedere il Working Holiday Visa

     

    I requisiti fondamentali per richiedere questo tipo di visto sono:

     

    • essere cittadino di una delle nazioni aderenti al programma (leggi sopra)
    • essere in possesso di passaporto con validità di almeno sei mesi
    • avere un età compresa tra I 18 e 31 anni (non compiuti)
    • non avere figli o partner a carico
    • trovarsi fuori dall’Australia al momento della richiesta del visto
    • avere fondi sufficenti per sostenere le prime spese al momento di arrivo*

     *il governo australiano non richiede un biglietto di ritorno quando si arriva, tuttavia è presente, nella domanda online di presentazione del visto, una voce in cui si dichiara di avere i fondi minimi necessari.

    Per il governo i fondi minimi necessari da avere a disposizione sono $5000 dollari australiani. (circa 3000 Euro/ 3500 USD)

    Come richiedere il Working Holiday Visa

     

    Il WHV si richiede online al sito ufficiale dell’immigrazione australiana

     

    https://online.immi.gov.au/lusc/login

     

    Il costo del visto è di $450 dollari australiani (circa 290 Euro/320 USD)

    La prima cosa necessaria da fare quando richiedi il visto è la creazione di un ImmiAccount 

    • Seleziona “Create an ImmiAccount”
    • Seguire tutta la procedura
    • Inserire la tua email personale
    • Scegliere e RICORDARE la propria password

    Una volta creato il proprio ImmiAccount è possibile selezionare la tipologia di visto per il quale volete fare richiesta.

     

    • Selezionare “New Application”
    • Tra le varie categorie scegliere “Work and Holiday”
    • Selezionare la sottoclasse del visto in base alla vostra cittadinanza (per l’Italia sottoclasse 417)

    Ora siete sulla domanda ufficiale per la richiesta del visto. Per la compilazione della domanda è necessario essere in possesso di:

     

    • Passaporto
    • Email
    • Dati Personali
    • Indirizzo di residenza
    • Carta di Credito (o Carta Prepagata)
    • Numero di telefono

    Tempo di compilazione della domanda: circa 30 minuti 

    Compilate uno ad uno tutti i campi della domanda inserendo i vostri dati anagrafici, e tutte le altre informazioni richieste.

    Quando avete finito prima di cliccare sul tasto “Apply” rileggete con calma ed attentamente tutti I dati da voi inseriti nella pagina di riepilogo!

     Una volta finito potete procedere al pagamento inserendo i dati della vostra carta e applicate.

     Non vi resta che aspettare l’email da parte del governo con allegato il vostro visto.

     

    N.B. I tempi di risposta da parte del governo australiano possono variare da quattro secondi a quattro mesi!

     

    Non vi resta che prenotare un volo e preparare le valigie! 🙂

     

     

    LEGGI ANCHE: Zaino o Valigia?

    Conclusioni

    In questo articolo abbiamo parlato di cos’è e come richiedere un Working Holiday Visa per l’Australia.

     

    Quindi riassumendo i punti fondamentali, il Working Holiday Visa:

     

    • Durata: 12 mesi rinnovabili
    • Costo: 450 dollari australiani
    • Eta’: tra 18 e 31 anni (non compiuti)
    • Condizione di rinnovo: 3 mesi di lavoro in area regionale
    • Lavoro: massimo 6 mesi full-time con lo stesso datore
    • Studio: massimo 4 mesi
    • va richiesto fuori dall’Australia
    • va richiesto online al sito ufficiale immigrazione

     

     

    Abbiamo visto come affrontare tutta la procedura per richiederlo e, punto per punto, tutte le cose necessarie per ottenerlo.

     

    Vale la pena precisare che questo non è l’unico visto che è possibile richiedere per un soggiorno in Australia; se sei curioso di sapere quali altri visti possono essere richiesti per visitare, lavorare e/o studiare in Australia, puoi leggere questo articolo.

     

    Spero di essere stato il più chiaro e semplice possibile e nel caso di domande, curiosità ed informazioni potete contattarmi direttamente commentando questo articolo oppure attraverso la nostra pagina Contattaci. 

    Se pensi che gli articoli siano utili ed interessanti lasciami un mi piace e seguici sui tuoi social preferiti!

     

    Grazie per la lettura e per il tuo supporto. Ci rileggiamo presto!

    Gabriele Solitro
    Gabriele "l'immigrato" Solitro
    Founder and Author of State209
  • Mappa dell'Australia con immagini
    Australia

    Australia: tutte le informazioni generali

    “Non preoccuparti se il mondo finirà oggi. È già domani in Australia”
    Charles M. Schulz
    Fumettista- creatore Peanuts

    L’Australia  è il sesto Paese più grande del mondo ed ogni hanno è una meta per tantissimi viaggiatori che vogliono vivere una fantastica esperienza nella terra dei canguri!

     

    Sogni un viaggio in Australia?

     

    Continuando a leggere questo articolo scoprirai tutte le informazioni che ti servono per raggiungere il piu’ isolato continente abitato del mondo.

     

    Perché l'Australia?

     

    La domanda può sorgere spontanea a tutti ed è proprio per questo che di seguito elenchiamo tra le più importanti motivazioni che ogni anno spingono migliaia di persone a scegliere l’Australia come meta per il loro prossimo viaggio. 

     

    Facci sapere quali sono le tua motivazioni! Lascia un commento a fine articolo!

     

    • È un Paese dall’identità multiculturale dove ogni cultura che si affianca a quella predominante vive nel rispetto e nella pace.
    • È una delle terre emerse più antiche del mondo e più incontaminate.
    • Con più di 500 Parchi Nazionali l’Australia ha una flora e una fauna autoctona tipica ed esclusiva che viene tutelata per la preservazione della biodiversità. Ogni area protetta ha un ecosistema unico da scoprire!
    • Ha un patrimonio artistico unico al mondo costituito principalmente dalla millenaria cultura aborigena.
    • Le città australiane sono un mix di modernità e comfort ognuna con le proprie peculiari caratteristiche. Sempre in vetta tra le città più vivibili al mondo, passeggerete tra grattacieli super-moderni e meravigliosi giardini botanici, potete fare shopping tra i quartieri della moda oppure bere un drink tra gli innumerevoli pub delle città e visitare gallerie d’arte e musei.
    • Potrete immergervi nella Grande Barriera Corallina e scoprire il paradiso sommerso più bello del mondo e Patrimonio dell’ Umanità.
    • Il governo australiano rilascia visti che danno la possibilità di lavorare, studiare e viaggiare in Australia.
    • Insomma, dai trekking al surf, dalla foresta pluviale al deserto, dalla barriera corallina ai campeggi in natura, da città super moderne alle rocce più antiche del mondo, l’Australia è un Paese che non dimenticherai mai più per il resto della vita. 

    LEGGI ANCHE: Le 10 cose che (forse) non sai sull’Australia

    “Quanto tempo mi serve per un viaggio in Australia?”

    Facciamo una premessa: l’Australia è un Paese ENORME!

    In termini di paragone è più grande di tutta l’Europa e quindi, come puoi facilmente immaginare, per poterla visitare nella sua interezza servono parecchi mesi, se non addirittura anni.

    Paragone dell'estensione territoriale dell'Australia rispetto all'Europa
    Paragone dell'estensione territoriale dell'Australia rispetto all'Europa

    A  seconda dei tuoi interessi, sicuramente puoi organizzare un viaggio in base al tempo che hai a disposizione e sceglierti di muoverti nel Paese con tutti mezzi disponibili.

    Il mio suggerimento tuttavia è quello di considerare un lasso di tempo non inferiore alle tre settimane per poterti godere al meglio le attività a cui sei interessato.

     

    LEGGI ANCHE: Le 20 cose da fare (assolutamente) in Australia

     

    Come arrivare in Australia?

     

    L’Australia si trova in una delle aree geografiche più isolate del mondo e, che voi partiate dall’Europa, Asia, Americhe o dall’Africa il miglior (e più veloce) modo per raggiungere la terra dei canguri rimane sempre l’aereo.

    Tutte le più grandi città australiane dispongono di un aereoporto internazionale ben collegato con tutti i più grandi aereoporti del mondo.

    Cerchi un volo? Inserisci i parametri e compara i prezzi gratuitamente!

     

    Il clima in Australia

     

    Trovandosi nell’emisfero meridionale l’Australia ha le stagioni inverse rispetto a quelle europee. 

    Vale a dire che nei mesi in cui in Europa è inverno (dicembre, gennaio, febbraio) in Australia sarà invece piena estate e viceversa.

    cartina che illustra le varie zone climatiche dell'Australia
    cartina che illustra le varie zone climatiche dell'Australia

    A  seconda di dove vogliate arrivare in Australia ci sono differenti zone climatiche che vanno dal clima tropicale del nord, al clima desertico nelle zone centrali, fino ad arrivare ad un clima più mite e temperato nelle aree del sud.

    Mentre nelle aree temperate del sud Australia le stagioni sono paragonabili a quelle europee, man mano che si sale verso nord il clima cambia notevolmente.

     Ad esempio, se volete visitare Darwin o Cairns, che si trovano nella fascia tropicale, il periodo migliore sarà durante la cosiddetta dry season (stagione secca) che coincide con l’estate europea dove le condizioni meteorologiche, l’umidità e la temperatura sono più confortevoli che durante la stagione delle pioggie (stagione umida).

    Viceversa, se volete visitare Melbourne, Sidney o la Tasmania, il periodo migliore sarà in primavera o estate, in cui le temperature sono miti e le condizioni meteorologiche sono gradevoli.

     

    Il Fuso Orario in Australia

     

    Come già detto in precedenza, l’Australia, essendo un Paese molto vasto, adotta diversi fusi in base alla longitudine e latitudine.

     Inoltre, il fuso orario in Australia cambia anche stagionalmente per sfruttare al meglio le ore di luce a disposizione (l’equivalente dell’ora solare e l’ora legale in Europa).

    La mappa qui sotto indica la differenza di fuso orari durante la stagione estiva (inverno in Europa) e viceversa.

    Differenza di Fuso Orario nelle diverse zone dell'Australia
    Differenza di Fuso Orario nelle diverse zone dell'Australia

    Potete facilmente comprendere che, a seconda della vostra destinazione, sarà necessario regolare gli orologi di conseguenza a cui seguirà un periodo di adattamento per le naturali cause del JetLag.

    Come muoversi in Australia

     

    Nonostante l’Australia sia un Paese gigantesco spostarsi in Australia è semplice e comodo.

    • Aereo: se volete visitare luoghi lontani tra loro e volete muovervi in fretta, in Australia c’è un efficiente servizio di voli interni che collegano le principali città del Paese e vi danno la possibilità di spostarvi nel continente in maniera rapida. Le compagnie che gestiscono i voli interni sono 5: Jetstar, Qantas, Virgin Australia, Tiger Airways e Rex. Prenotando in anticipo riuscirete a trovare i prezzi migliori per le varie compagnie e le destinazioni che hanno da offrire. 
    • Auto, Van, 4WD: muoversi in Australia attraverso la rete stradale credo sia una delle più belle esperienze che possiate fare. L’Australia ha alcuni dei più bei itinerari su strada del mondo; forse il più spettacolare di tutti è la Great Ocean Road. Che si tratti di auto, campervan, o fuoristrada, viaggiare per le strade australiane ti farà provare l’essenza della libertà attraverso strade che sembrano infinite in un continente enorme. Il cosiddetto RoadTrip è la tipologia di viaggio che scelgono i backpackers per muoversi nel continente australiano durante il loro soggiorno nel Paese con Working Holiday Visa. NOTA: la guida in Australia è a sinistra come nel Regno Unito.

    LEGGI ANCHE: I 5 migliori Road Trip da fare in Australia

    • Treno: le linee ferroviarie australiane coprono gran parte delle zone ad elevata densità di popolazione e risultano molto efficienti. Ci sono poi viaggi in treno che affrontano le tratte più spettacolari d’Australia e che farete fatica a dimenticare; tra queste, vale la pena citare: The Ghan che collega Darwin ad Adelaide passando per il Red Centre australiano, Indian Pacific che collega Sidney a Perth ed è una delle tratte in treno più lunghe della Terra, Sunlander che collega Brisbane a Cairns in uno dei tratti di costa più belli del mondo.
    • Autobus: la compagnia australiana Greyhound offre viaggi confortevoli con bus moderni ed efficienti che collegano tutte le principali tratte australiane. Visitando il sito potete facilmente trovare tratte, prezzi, offerte ed orari e riservare il vostro posto nella tratta che desiderate.

     

    Il Visto per l'Australia

     

    Per entrare in Australia è necessario:

    • Passaporto: in corso di validità con scadenza non inferiore a sei mesi
    • Visto: un visto d’ingresso rilasciato dal governo australiano mediante la compilazione di un’apposita richiesta che può essere fatto autonomamente sul sito ufficiale dell’immigrazione del governo australiano oppure tramite agenzie che sbrigheranno le vostre pratiche per ottenere il visto di cui avete bisogno.

    Le tipologie di visto che si possono richiedere sono numerose ed ognuna legata a:

    • alle tipologie di attività che si vogliono svolgere all’interno del Paese (lavoro, studio, vacanza ecc..)
    • alla durata del soggiorno

    Di seguito elencheremo le tipologie di visto più richieste e quelle più riasciate. 

    In generale ottenere un visto dal governo australiano è relativamente semplice e bisogna seguire le procedure riportate nel modulo di richiesta.

    Ogni visto ha delle limitazioni che bisogna rispettare durante il proprio soggiorno. La violazione di queste ultime può avere ripercussioni (anche gravi) sulla vostra permanenza ed il vostro soggiorno in Australia.

    Per ulteriori e più approfondite informazioni vi invitiamo comunque a visitare il sito ufficiale del governo australiano a questo indirizzo.

    • Tourist Visa: visto gratuito che ti da la possibilità di viaggiare e scoprire l’Australia fino ad un massimo di 3 mesi. Ha validità di un anno dalla richiesta ed è possibile ottenerlo più volte.
    • Working Holiday Visa: uno dei visti piu’ popolari. Dà la possibilità di lavorare e viaggiare in Australia per un anno. È possibile richiederlo una sola volta in età compresa tra i 18 e i 31 anni ed è possibile estenderlo per un secondo anno se si sono rispettate le condizioni necessarie. Per maggiori info potete leggere l’articolo specifico.
    • Student Visa: visto che ti da la possibilità di frequentare un corso di studi in Australia. È possibile frequentare scuole professionali ed università oltre che a corsi di lingua. Offre oltretutto l’opportunità di lavorare part-time. Per maggiori info potete leggere l’articolo specifico che ho preparato per darvi tutti i dettagli.

     

    Vale la pena citare anche il cosiddetto Sponsorship Visa, ovvero il visto temporaneo legato ad un contratto di lavoro ed il Permanent Visa, ovvero il visto che ti permette di restare in Australia per tutto l’arco di tempo che desideri. Queste tipologie di visto sono più complicate da ottenere e chiaramente anche le più ambite per chi sogna di costruire il proprio futuro in Australia.

     

    “Quanti soldi mi servono per un viaggio in Australia?”

     

    Una delle principali preoccupazioni per ogni viaggiatore. La risposta a questa domanda ovviamente cambia in base ai vostri interessi e bisogni e anche in base al periodo di permanenza nel Paese.

    Il governo australiano, alla richiesta del visto, chiederà se avete abbastanza fondi (bisogna allegare anche la ricevuta del vostro estratto conto) per il vostro soggiorno in Australia e, a seconda del visto che chiederete, questa somma può variare.

    L’Australia è famosa per essere un Paese costoso e per questo motivo che pianificare una spesa generale è assolutamente un consiglio che ci tengo a darvi.

    Per ogni spesa necessaria come alloggi, trasporti, cibo ecc.. ci sono delle fasce di prezzo da tenere in considerazione ma, in linea generale, rimane tutto più costoso degli standard europei.

    LEGGI ANCHE: L’ostello: la casa del viaggiatore

    Da tenere in considerazione però sono anche gli stipendi che, in Australia sono notevolmente “generosi”. Vale a dire che se voi volete richiedere un visto che vi permette anche di lavorare (working holiday o student visa) è possibile vivere  dignitosamente in base alle vostre esigenze.

    Per maggiori informazioni in merito ai costi della vita in Australia vi invito a leggere l’articolo specifico che ho preparato per voi per darvi un idea generale dei costi che si vanno ad affrontare nel caso vorreste muovermi per un periodo di tempo nella terra dei canguri.

    Conclusioni

     

    Fare un viaggio in Australia è un sogno che può diventare realtà!

    Che voi vogliate fare una vacanza di qualche settimana o decidere di vivere un esperienza più lunga, la terra dei canguri vi riserverà esperienze indimenticabili.

    Nel DownUnder (termine usato dagli inglesi per indicare l’Australia e la Nuova Zelanda) si ha la possibilità di conoscere tante persone e luoghi meravigliosi e scoprire la vita sotto una diversa prospettiva. 

    Abbandonerai le vecchie consuetudini e ti immergerai in una esperienza che ti segnerà tornando, come da ogni viaggio, sempre più ricco.

    Non mi resta che ringraziarti e se pensi che questo articolo sia stato utile ed interessante sentiti libero di condividerlo e commentarlo.

    Se non vuoi perderti le ultime novità unisciti anche tu alle rete sui social!

    SII IL TUO MIRACOLO
    Gabriele Solitro
    GABRIELE SOLITRO
    Founder and Autor of State209